Scala N
Benvenuti nel Forum della scala N, per entrare nel Forum è sufficiente registrarsi con i propri dati e attendere che venga inviata l'email di sblocco del Vostro account. Una volta ricevuta l'e-mail, cliccare sul link dello sblocco account.


Quando le primizie italiane venivano portate in Svizzera

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Quando le primizie italiane venivano portate in Svizzera

Messaggio Da Ospite 07 il Mer Lug 21, 2010 1:38 am

con lacquisto di questo set ho completato una composizione decente per realizzare un derrate internazionale degli anni 70-80













Ultima modifica di Vittorio il Sab Lug 24, 2010 1:09 am, modificato 1 volta

Ospite 07
Utente Cancellato
Utente Cancellato

Maschile
Numero di messaggi : 1315
Data d'iscrizione : 04.03.09
Barra del rispetto del forum :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando le primizie italiane venivano portate in Svizzera

Messaggio Da deltaforce il Mer Lug 21, 2010 4:07 am

Bello, ma un binomio locomotiva-treno penso non cosi' diffuso venendo dall'Italia per una serie di motivi legati all'esercizio e disponibilità di locomotive, che vedevano in quegli anni le Re 4/4 II di prima serie destinata già con priorità al traino dei treni passeggeri in pianura, dove dovevano progressivamente essere sostituire tutte le locomotive di vecchia produzione non in grado di andare oltre 100 Km/h, che non erano poche. Solo dal 1982 tutte le Re 4/4 II poterono poi finalmente operare coi treni navetta muniti di carrozza pilota, relegando sempre di piu' il ruolo degli RBe 4/4 a treni pendolari. Le Re 4/4 II di prima serie hanno pero' ormai raggiunto in gran parte il capolinea o le BLS. Discorso diverso vale per le Re 4/4 III, costruite per il gottardo e quindi già pensate maggiormente per il traffico merci.
Come info, il commando multiplo della Re 4/4 II funziona per ben 4 locomotive.

Ciao

Francesco

deltaforce
Moderatore
Moderatore

Maschile
Numero di messaggi : 678
Età : 37
Localizzazione : Cadenazzo (Svizzera)
Occupazione/Ozio : Studente/Collaboratore scientifico
Quale loco ti piace : FFS Ae 6/6
Data d'iscrizione : 19.03.09
Barra del rispetto del forum :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando le primizie italiane venivano portate in Svizzera

Messaggio Da Fabio Mazzucchelli il Mer Lug 21, 2010 9:34 am

e quindi tu che loco suggeriresti?
ciao Fabio
Ps Vittorio, mi piace il convoglio!

Fabio Mazzucchelli
Dirigente
Dirigente

Maschile
Numero di messaggi : 1110
Età : 46
Localizzazione : Cavaria (VA)
Occupazione/Ozio : Fotografo
Quale loco ti piace : SBB coccodrillo
Data d'iscrizione : 22.08.08
Barra del rispetto del forum :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando le primizie italiane venivano portate in Svizzera

Messaggio Da deltaforce il Mer Lug 21, 2010 10:02 am

Direi,

di base erano le Ae 6/6 e molte Ae 4/7 alle ultime armi che si occupavano dei piccoli treni merci, ambedue erano state progressivamente "scacciate" dal Gottardo dalle Re 4/4 II ed Re 6/6, perchè tra le altre cose non disponevano del comando multiplo.

Ciao

Francesco


Ultima modifica di deltaforce il Mer Lug 21, 2010 10:14 am, modificato 1 volta

deltaforce
Moderatore
Moderatore

Maschile
Numero di messaggi : 678
Età : 37
Localizzazione : Cadenazzo (Svizzera)
Occupazione/Ozio : Studente/Collaboratore scientifico
Quale loco ti piace : FFS Ae 6/6
Data d'iscrizione : 19.03.09
Barra del rispetto del forum :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando le primizie italiane venivano portate in Svizzera

Messaggio Da Ospite 07 il Mer Lug 21, 2010 10:11 am

Francesco
sono molto interessato alla storia delle Re 4/4.
avrei intenzione di collezionare tutte quelle prodotte in scala N ma non ne conosco la storia e il mio convoglio ne è una dimostrazione (per il momento ho solo quella sto aspettando una re 4/4 I di Hobbytrain Blu e una IV di Roco rossa e grigia).
A domodossola ho visto però le macchine ecquivalenti di BLS in doppia trainare convogli merci

Ospite 07
Utente Cancellato
Utente Cancellato

Maschile
Numero di messaggi : 1315
Data d'iscrizione : 04.03.09
Barra del rispetto del forum :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando le primizie italiane venivano portate in Svizzera

Messaggio Da deltaforce il Mer Lug 21, 2010 10:27 am

Nel caso delle ferrovie svizzere dipende tutto anche sempre molto dagli anni dei quali stiamo parlando e del genere di treno: certo che da poco piu' di una decina di anni a questa parte le Re 4/4 II stanno espletando vieppiu' quei piccoli servizi merci in pianura che prima erano solite fare le Ae 6/6, stile molti treni postali, per fare un'esempio pratico. Pero' specificamente negli anni 70 ed inizio 80 di cui avevi chiesto erano troppo "preziose" per questo genere di servizi, per quello c'era la marea delle Ae 6/6 tolte dal Gottardo a causa del'innesto della Re 6/6.
C'è forse un po' la falsa immagine all'estero che vede la Ae 6/6 come macchina sempre da treno pesante sul Gottardo, ma quella fase è tutto sommato finita abbastanza presto, vista la versatilità estremamente superiore dimostrata delle Re 4/4 II ed Re 6/6.

Ciao

Francesco


Ultima modifica di deltaforce il Mer Lug 21, 2010 10:39 am, modificato 3 volte

deltaforce
Moderatore
Moderatore

Maschile
Numero di messaggi : 678
Età : 37
Localizzazione : Cadenazzo (Svizzera)
Occupazione/Ozio : Studente/Collaboratore scientifico
Quale loco ti piace : FFS Ae 6/6
Data d'iscrizione : 19.03.09
Barra del rispetto del forum :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando le primizie italiane venivano portate in Svizzera

Messaggio Da Ospite 07 il Mer Lug 21, 2010 10:31 am

sai consigliarmi qualche libro possibimente in italiano sulle locomotive svizzere?

Ospite 07
Utente Cancellato
Utente Cancellato

Maschile
Numero di messaggi : 1315
Data d'iscrizione : 04.03.09
Barra del rispetto del forum :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando le primizie italiane venivano portate in Svizzera

Messaggio Da deltaforce il Mer Lug 21, 2010 10:37 am

Diciamo che se non si mastica il tedesco, diventa ahimè difficile...

Inoltre, parlando di ferrovia Svizzera, è utile ricordare che fino al 1999 l'organizzazione dell'esercizio era diviso in tre circondari geografici, non secondo il tipo di servizio che le ferrovie espletavano. Questi tre settori potevano si' ricevere allocazioni di locomotive in base alle loro esigenze o anche specifiche alla morfologia, vedi le locomotive doppie al Gottardo e le Re 4/4 IV esclusivamente destinate al Ginevra-Domossola, perche' su quella tratta si trovavano le uniche zone dove poteva circolare ad alta velocità. Ma molte volte invece di materiale utile ricevevano anche solo le vecchie locomotive di uno degli altri circondari, per i quali dovevano poi trovare giocoforza un'utilizzo, bello l'esempio delle Ae 3/5, mai e poi mai previste per il servizio al Gottardo, eppure... o anche le odiate automotrici Be 4/6, spostate regolarmente da un deposito all'altro, cosi' per far felici tutti.

Ciao

Francesco

deltaforce
Moderatore
Moderatore

Maschile
Numero di messaggi : 678
Età : 37
Localizzazione : Cadenazzo (Svizzera)
Occupazione/Ozio : Studente/Collaboratore scientifico
Quale loco ti piace : FFS Ae 6/6
Data d'iscrizione : 19.03.09
Barra del rispetto del forum :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando le primizie italiane venivano portate in Svizzera

Messaggio Da Luca Isacchi il Lun Lug 26, 2010 7:42 am

complimenti veramente belle
avatar
Luca Isacchi
Conduttore
Conduttore

Maschile
Numero di messaggi : 213
Età : 22
Localizzazione : malgrate(lc)
Occupazione/Ozio : studente
Quale loco ti piace : vossloh G2000
Data d'iscrizione : 21.06.10
Barra del rispetto del forum :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quando le primizie italiane venivano portate in Svizzera

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum